| Accedi

Conoscere l’ITIS LIRELLI

Si avvicina Natale e chi non è più giovanissimo ricorda come – anni fa – uno dei regali più richiesti a Babbo Natale dai ragazzini era il “Piccolo chimico”, come anche il “Meccano”.

Ricordando questi giochi, che catalizzavano i desideri dei ragazzi, questa estate è nata l’idea di un progetto … ecco cosa sta succedendo:

*****

È partito dall’ITIS Lirelli di Borgosesia (IIS Lancia) il progetto “Come lavora uno scienziato. La chimica scienza centrale” che si propone di avvicinare i ragazzi che frequentano la terza media allo studio delle discipline scientifiche attraverso un approccio sperimentale.

L’idea nasce dal desiderio di risvegliare nei giovani allievi la curiosità e il piacere nella ricerca del sapere suscitando l’entusiasmo e l’emozione della scoperta.

Come docenti di un istituto tecnico con indirizzo chimico oltre che meccanico, speriamo di trasmettere ai ragazzi il fascino che questa disciplina. La chimica è centrale per lo studio di tutte delle scienze, ha esercitato e continua ad esercitare su di noi e su tutti gli “addetti ai lavori” il fascino della scoperta e comprensione dei meccanismi della natura.

La finalità del progetto è proporre un incontro con fenomeni ed esperienze che riguardano il mondo delle molecole e delle loro trasformazioni, a cui la chimica offre possibili chiavi interpretative.

La proposta si sviluppa in due giornate. Nelle classi delle Scuole Medie del territorio che hanno aderito alla proposta si svolge un primo incontro tra gli alunni e la professoressa Sabrina Magnani, docente di Chimica, coadiuvata da alcuni suoi allievi dell’ITIS Lirelli. L’incontro è organizzato ovviamente in collaborazione con i docenti delle scuole Medie, anch’essi felici di poter dare agli studenti l’opportunità di essere per un giorno “Piccoli chimici”.

Nel secondo incontro saranno i ragazzi delle Scuole Media a recarsi presso i quattro laboratori di chimica dell’Istituto – da poco rinnovati e potenziati – per lavorare con i compagni più grandi che frequentano il triennio di indirizzo chimico.

Gli incontri con gli alunni delle scuole medie sino ad ora effettuati sono stati un successo non solo per gli studenti delle medie, ma anche per i ragazzi dell’ITIS che hanno sperimentato il brivido di essere un po’ docenti e soprattutto scienziati. In questa prima fase è stato raggiunto l’obiettivo di arrivare alle corde emotive e conoscitive dei ragazzi delle Scuole Medie, che rappresentano per la società “le molecole in trasformazione” di quella collettività futura che speriamo disposta, sempre più, ad accogliere con interesse e spirito critico la continua evoluzione del pensiero e del sapere scientifico.

Un tema importante – sempre richiamato ai ragazzi – è quello della sicurezza. Che inizia capendo anche quei simboli rossi spesso presenti in tanti prodotti di pulizia che sono presenti in tutte le case.  Ma che pochi capicono bene cosa significhino … speriamo che gli studenti, appassionati o meno alla chimica, dopo questa esperienza sappiano leggere, e capire, quelle avvertenze. Un piccolo (ma a volte decisivo) elemento di prevenzione di spiacevoli incidenti domestici.  

 

*****

 

ed ecco i nostri studenti con la prof. Magnani e l’assistente tecnico